FoodQST

FoodQST – Qualità, sicurezza e tracciabilità nei processi e nei prodotti e nutrizione

 

La Value Chain FoodQST include le tematiche relative a nutrizione, salute e alimenti funzionali, le tecnologie e biotecnologie, l’innovazione e la sostenibilità di processi, prodotti alimentari, sistemi informativi e logistica.

 

Obiettivo Strategico 4 – Alimenti con maggiore sicurezza, durabilità, impatto funzionale e qualitativo

L’obiettivo riguarda i temi relativi allo sviluppo e alla validazione di prodotti con maggiore funzionalità e clean label (ad es. delle filiere salumi, lattiero caseario, ortofrutta fresca e trasformata, cereali e bevande) per garantire sicurezza microbiologica, qualità e proprietà salutistiche. In tal senso si promuoveranno l’ampliamento e/o approfondimento dell’attività di innovazione di prodotto dei prodotti tradizionali DOP e IGP dell’Emilia-Romagna ma anche studi di prodotti innovativi utilizzando tecniche di Food Design, tecnologie innovative, tra cui le non-termiche e microbiologiche, per il miglioramento qualitativo e il prolungamento della shelf-life e di incremento della funzionalità specifica e di aspetti “tailor made” anche considerando l’utilizzo di Packaging innovativo e sostenibile, per lo sviluppo di prodotti per specifiche categorie di consumatori anche attraverso il raggiungimento dei requisiti per ottenere claim nutrizionali.

 

Obiettivo Strategico 5 – Innovazione dei processi tecnologici, impianti e materiali industriali, per aumentare la sostenibilità e la competitività dei prodotti alimentari

Focus di questo obiettivo strategico è il paradigma prodotto-tecnologia-processo-impianto, attraverso lo sviluppo di processi differenziati di fermentazione per la valorizzazione di sottoprodotti e scarti e l’estrazione di composti bioattivi, l’impiego di antiossidanti e antimicrobici di origine naturale, di processi per ottenere idrolizzati proteici ipoallergenici, l’incremento della sicurezza e della shelf life degli alimenti mediante lo sviluppo di soluzioni innovative di packaging bioattivi. Le principali tecnologie a livello impiantistico saranno le tecniche di assemblaggio innovative, la manifattura additiva, micro e nanolavorazioni, controllo del processo real-time con sensistica avanzata utilizzando ICT e KET, automazione industriale, design igienico, tecnologie innovative non-termiche o termiche avanzate a ridotto impatto energetico e/o qualitativo e in generale il miglioramento dell’efficienza energetica. Sarà inoltre necessario includere processi specifici per la bioeconomia circolare e non trascurare la riduzione dell’impiego di energia primaria degli ambienti industriali a temperatura controllata.

 

Obiettivo Strategico 6 – Tecniche di controllo avanzate per la sicurezza e la tracciabilità alimentare

L’obiettivo strategico riguarda lo sviluppo di metodologie analitiche per il controllo della sicurezza, autenticità e tipicità di prodotti alimentari, basate su sensoristica di varia natura e tecniche di indagine molecolare (marker di origine e di processo) da impiegare sia on-line sia off-line, anche integrati in reti wireless, o sistemi di analisi fisiche e spaziali (NIR, analisi di immagine, analisi isotopica, di spettrometria di massa e risonanza magnetica, etc.), monitorando proprietà chimiche, biologiche chimico-fisiche e strutturali/reologiche e trasmetterle a banche dati per l’analisi. Importante sarà lo sviluppo e utilizzo anche di (bio)sensori miniaturizzati a costi compatibili con l’utilizzo a livello industriale. In tali ambiti, in particolare per la riduzione delle frodi in prodotti alimentari tipici e certificati, saranno messe a punto strategie analitiche seguendo approcci basati su tecnologie “omiche” (genomica, proteomica, metabolomica, etc.) che consentiranno di acquisire informazioni sul “fingerprinting” dei prodotti.

 

Obiettivo Strategico 7 – Applicazione di sistemi avanzati per la digitalizzazione dei processi alimentari

Questo obiettivo strategico, necessariamente da integrare con le competenze proprie del Clust-ER Innovazione nei Servizi, sarà focalizzato su soluzioni innovative e digitalizzate (ICT) per il controllo di qualità e di processo nelle diverse filiere dell’industria agroalimentare, sullo sviluppo di una piattaforma IoT su scala regionale per la digitalizzazione dell’industria agroalimentare e applicazioni di robotica nel settore della lavorazione e trasformazione alimentare, oltre a implementare strumenti di modellazione, simulazione ed acquisizione di dati di processo. Tali obiettivi dovranno essere perseguiti attraverso l’applicazione delle tecnologie abilitanti nei processi alimentari dato il forte interesse per la razionalizzazione delle procedure di controllo di processo in funzione dell’utilizzo delle risorse (energetiche, idriche, ecc.) e per la acquisizione di dati utili per il monitoraggio dei processi.